approfondimenti

APPROFONDIMENTI


IL ROSSO, L'UNICO COLORE

Popoli differenti hanno dato ai colori nomi diversi, ma alcuni elementi nel percorso della storia sono rimasti invariati come, ad esempio, il grande valore del colore rosso, considerato per lungo tempo l’unico vero colore.

L’IMPORTANZA DEL ROSSO

L’unico colore puro è il rosso, il colore della vita, dell’esistenza terrena. Rosso era tutto ciò che aveva colore e fu per primo individuato da tutte le civiltà antiche ed è, infatti, il solo ad avere una radice comune in tutte le lingue. Per i greci il mare era rosso, vinoso, purpureo; fino al medioevo i colori puri erano considerati il bianco, il nero e il rosso: il primo era "non colorato-pulito", il secondo "non colorato-sporco", il terzo era "colorato".

rosso future flowers

ROSSO COME ENERGIA

È un colore stimolante. Rappresenta l’eccitazione, l'operatività, l’energia vitale, il dominio, e il desiderio. Può essere offensivo, trascinante, competitivo. Evoca il bisogno di agire. L'archetipo è il fuoco, l’energia. Chi preferisce questo colore ha il desiderio di ricevere stimolazioni, chi lo rifiuta è perché è già sovraeccitato o perché, al contrario, soffre di mancanza di vitalità. Il rosso cinabro (colore viola) è legato al fuoco; il rosso carminio (rosso sangue) è legato alla lotta; il rosso porpora alla regalità e all'autorità.

L’USO DEL COLORE ROSSO NELLA STORIA

Già nella preistoria il rosso veniva ampiamente utilizzato nella forma di Ocra rossa, cavata sottoforma di blocchi che si trovavano nelle immediate vicinanze delle grotte così da consentire un trasporto più facile e immediato. Nell’Antica Grecia le tonalità del rosso derivavano dal cinabro e dall’ematite ed erano impiegate per decorare i capelli e la pelle delle statue. Nell’Antica Roma il rosso derivava dalle terre rosse, dal cinabro, dalla lacca, dai rossi vegetali e dal rosso di piombo. Nel Medioevo si faceva ampio uso del rosso vermiglio anche se spesso era sostituito con lacche ottenute da tinture con pigmenti rossi, dalla robbia e dalla cocciniglia. Solo con l’Ottocento si arriva alla sperimentazione con i colori di Otto Runge, che studiava la realizzazione di una sfera cromatica a partire dai tre colori primari rosso, giallo e blu per ottenere una vasta gamma di sfumature.

rosso storia

ROSSO COLORE ATMOSFERICO

Quando parliamo dei colori atmosferici, ci riferiamo ai fenomeni naturali: il colore del cielo, alba e tramonto. La luce solare se osservata dall’esterno dell’atmosfera è bianca. Eppure il sole di mezzogiorno ci appare giallo, quello che fa capolino all’alba e tramonta verso sera, ci appare rosso e arancione. Aumentando la torbidezza del mezzo, il suo spessore, la luce assume a poco a poco un colore rosso-giallo, che diventa sempre più intenso, intensificandosi nel rosso rubino. Il rosso di mattina e quello di sera traggono origine dalla medesima causa. Il sole è annunciato da un chiarore rossiccio poiché la sua luce ci giunge da una massa di vapori più voluminosa. Quanto più esso sale, tanto più chiara e gialla diventa la luce.

rosso ambiente

CURIOSITÀ SUL ROSSO

• In ebraico Adamo vale per rosso inteso come “vivo e bello”.

• Il rosso della vita e del sangue era considerato il più forte esorcismo contro la morte nera     e violacea.

• Era il colore ufficiale della Roma Imperiale, il colore dei Cesari, segno di potere e colore a cui tutti volevano accedere perché indice di importanza sociale.

• In Giappone un’azienda ha dipinto le pareti dei bagni di rosso, che crea disagio, per limi   tare le pause dei dipendenti.

• I cinesi scelgono arredi rossi per i loro ristoranti perché mette appetito mentre alcune   tonalità di giallo danno nausea.

• Veste spesso di rosso Giancarlo Fisichella, ambassador della soluzione Oikos acrilica a basso impatto ambientale Fisiko.

fisichella

TAG CLOUD

rosso

colore